Mia storia con due vigili urbani a Bolzano

Ieri mentre tornavo dal lavoro verso le 19.40, temendo di perdere il treno, al semaforo dell’incrocio di Ponte Palermo ho attraversato la strada senza fermarmi. Il semaforo era rosso e dopo qualche secondo sono stato raggiunto da una macchina della polizia municipale. I viglili mi hanno
contestato la violazione del codice stradale. Mi hanno fatto fermare e mi hanno chiesto un documento. Gli ho detto che dovevo andare perchè altrimenti avrei perso il treno e che gli avrei lasciato il mio documento e lo avrei preso il giorno dopo. Mi hanno detto che non era possibile. Mentre
uno dei due vigili ha preso il mio documento per scrivere il verbale dell’infrazione, il suo collega é venuto verso di me e ha detto: „Ma come fai ad andare in bici senza luce, non vede?…E rotta come lei! „. „Scusi – gli ho risposto -non ho capito bene cosa vuole dire che é rotta come me.“
E lui “ No intendo dire che la luce è rotta come la bici…“. A questo punto ero molto agitato, non volevo stare lì a discutere e ho preso la mia bici e mi sono avviato verso la stazione lasciando a loro il mio documento. Mi hanno seguito e rtto che dovrvo aspettare perché dovevano vedere se ero in regola e chiamare la Questura. Dopo è passato un signore (Italiano) con la bici senza luce e ho chiesto a loro, perché lui non, visto che parlate della luce ed altro che non va nella mia Bici…mi risponde uno: il controllo lo facciamo ogni tanto… Ho aspettato senza dire niente e continuavo a pensare
continuamente alla frase „..è rotta come lei..“. Sono arrivate due volanti della questura e hanno verificato che fossi in regola con i documenti, come effettivamente è risultato. Considerato il trattamento ricevuto ero molto arrabbiato e ho chiamato un’amico per raccontarle la situazione e passare
oltre. Alla fine mi hanno dato un foglio verde da firmare e a quel punto gli ho detto che non capivo l’italiano e lo volevo scritto in tedesco. Era un modo per sfogarmi, dato che a loro non interessava come mi sentivo. Mi sono sentito umiliato e trattato come un delinquente. Riconosco l’infrazione che ho fatto e per questo pago la multa 143,00 che mi sembra una ecessiva, ma vorrei che rispettassero la divisa che portano trattando tutte le
persone in modo uguale.

Questo é quanto mi è accaduto

cvs Zanaflex

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.